l-inc

Disabilità...indipendente!? Venerdì 9 Marzo, Villa di Breme Forno, 9:30-13:30

venerdì 9 Marzo, 9:30-13:30
Villa di Breme Forno, Via Martinelli 23
Cinisello Balsamo (MI)

Sono stati richiesti i crediti per gli assistenti sociali CROAS.
E’ previsto il servizio di sottotitolazione.

Con la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità, firmata nel 2006, la vita indipendente e l’inclusione sociale divengono diritti di tutte le persone con disabilità. Un cambiamento che le politiche di welfare sociale non riescono, per il momento, a fare proprio. La “vita indipendente” viene ancora descritta come una “tipologia di intervento” e non come una prospettiva a cui tutti i servizi e le misure devono tendere. Un concetto che ancora non equivale alla libertà di scegliere cosa fare della propria vita.

È innanzitutto la combinazione dei due termini ("vita" e "indipendente") che, rispetto agli stereotipi che condizionano la vita delle persone con disabilità, appare eversiva. Come ha detto Marco Faini, Responsabile del progetto L-inc:“Usare insieme queste due parole scardina l’idea che la persona con disabilità possa ambire ad una vita propria, dove quel propria possa innanzitutto significare potere decidere, partecipare alle scelte, essere informati delle diverse opportunità. In altre parola: autodeterminazione.Tra le tante sfide che il movimento delle persone con disabilità ha avviato, quella sulla vita indipendente appare certamente quella più impegnativa e, per certi aspetti, più controversa.”

Il progetto L-inc vuole contribuire a cambiare quest’ottica. I suoi punti di forza sono infatti l’attenzione all’ascolto dei desideri e delle aspettative della persona con disabilità, una valutazione multidimensionale che tenga conto della qualità della sua vita, una progettazione personalizzata orientata all’inclusione sociale, un’aggregazione delle risorse disponibili nell’ottica del Budget di salute, l’attivazione della comunità.

Ma in che modo questa esperienza si collega con quelle già attive a livello nazionale? E in che modo sono coerenti con le linee di intervento del Piano di azione nazionale per la promozione dei diritti e l'integrazione delle persone con  disabilità? Una mattinata per discutere di disabilità e vita indipendente insieme a Pietro Barbieri, già presidente della FISH e Coordinatore del Comitato Tecnico-Scientifico dell’Osservatorio nazionale sulla disabilità.

Programma

Ore 9:30
Accoglienza e registrazione dei partecipanti
Ore 10
Introduce e modera Marco Faini,
progetto L-inc

L'impegno e le difficoltà degli enti locali
Gianfranca Duca, Assemblea dei Sindaci
dell'Ambito di Cinisello Balsamo

Superare la frammentazione degli interventi
e delle risorse
Silvano Casazza, ATS della Città Metropolitana di Milano

Un altro sguardo è possibile
Monica Pozzi, Anffas Nord Milano

Qualcosa sta cambiando, qualcosa cambierà
Mirko Casiraghi, progetto L-inc

Ore 11
Vita indipendente e inclusione sociale.
Opportunità e diritto, bisogno e desiderio, etica e economia
Pietro Barbieri, Coordinatore del Comitato Tecnico-Scientifico dell’Osservatorio nazionale sulla disabilità.

Ore 13
Conclusioni
a cura di Marco Faini, Responsabile progetto L-inc

Scarica il volantino

Orario:
09/03/2018 9:30 am
Indirizzo:
Villa di Breme Forno, Via Martinelli 23, Cinisello Balsamo (MI)
Via Carlo Martinelli, 23, Cinisello Balsamo, MI, Italia